Hamilton Jazzmaster Viewmatic referenza H32665131

Se vuoi vedere la mia video recensione ecco il video, altrimenti puoi leggere l’articolo più sotto…

Hamilton Jazzmaster Viewmatic referenza 32665131
Hamilton Jazzmaster Viewmatic referenza 32665131

Cari lettori appassionati di orologeria, oggi mi ritrovo a recensire un orologio che ho avuto per le mani per un breve lasso di tempo e che, con dispiacere, ho venduto per passare ad altro: l’Hamilton Jazzmaster Viewmatic nella referenza H32665131

La premessa è d’obbligo in quanto occorre spiegare il passaggio che mi ha portato a questa conseguenza, e cioè che avevo venduto il mio Hamilton Khaki Field da 42 mm perchè iniziavo a non sopportare più la grandezza dell’orologio. Sono quelle fissazioni che ogni tanto prendono noi appassionati e che ci spingono a cambiare orologio anche se ne siamo innamorati …

Una delle possibilità era di passare allo stesso modello ma con il diametro cassa 40 mm, poi ho trovato questa occasione e ho pensato di acquistarlo, visto che il calibro incassato è l’identico H10 che tanto mi era piaciuto e il diametro cassa 40mm, sembrava perfetto.

In effetti lo è, si tratta di un orologio da 4 stelle su 5, ma il fatto di avere la lunetta così stretta, fa sembrare il quadrante molto più grande e l’impatto visivo è uguale a quello del precedente Hamilton: un quadrante troppo grande per i miei gusti.

Inoltre si presenta non come un “field watch” ma come un orologio piuttosto serio ed elegante, lontano dalle mie intenzioni iniziali.


Una volta spiegato il motivo che mi ha spinto a venderlo, posso passare a decantare le qualità di questo bellissimo segnatempo.

Il quadrante dell'Hamilton Jazzmaster Viewmatic
Il quadrante dell’Hamilton Jazzmaster Viewmatic

Nella foto qui sopra potete ammirare (letteralmente) la bellenza del quadrante dell’orologio che, pur nella sua semplicità, riesce ad essere di notevole “appeal”.

La forma degli indici in rilievo, le sfere, le scritte sul dial, tutto è in funzione dell’eleganza e della pulizia. In questa foto si nota anche la cura e la precisione dell’accoppiamento dei finali bracciale alla cassa, stupendo.


Come detto prima la cassa misura nominalmente 40 mm ma in realtà, oltre all’effetto tutto quadrante, ciò che inganna è il fatto che la cassa stessa non è simmetrica. Nella foto sopra ho evidenziato con delle frecce i due punti “incriminati”; nel lato corona troviamo una protuberanza lungo tutto il semi cerchio che dovrebbe avere una sorta di funzione protettiva della corona stessa, mentre sull’altro lato questa protuberanza viene a mancare lasciando alla vista una specie di incavo.

Se ad esempio si prende la misura tra le parti più sporgenti della cassa (ad esempio ad ore 10 e 20) il diametro della stessa risulta maggiore di 40mm.

La cassa asimmetrica del Viewmatic
La cassa asimmetrica del Viewmatic.

Devo dire che questa particolarità non risulta eccessivamente “stonata”, probabilmente i più nemmeno ci fanno caso, certo è che per me è un punto poco positivo (non voglio dire negativo) in funzione dell’ergonomia e dell’eleganza della tipologia di orologio.

D’altro canto si potrebbe obiettare che si tratta di una caratteristica che regala personalità all’orologio e lo differenzia dagli altri. Ognuno può pensarla come vuole, ma non è certo questo che può far diminuire il valore qualitativo di questo segnatempo.

Per completare la descrizione occorre aggiungere che il vetro è in Zaffiro antigraffio e l’impermeabilità “solo” di 50 metri; un po’ poco ma in linea con l’attitudine dell’orologio che non nasce certo per l’avventura e l’esplorazione.

Vista laterale della cassa con le sue finiture
Vista laterale della cassa con le sue finiture

Vista laterale della cassa con le sue finiture
Vista laterale della cassa con le sue finiture

Come si vede dalle foto qui sopra, le finiture lucide e satinate si alternano in un piacevole contrasto che l’occhio apprezza; c’è da dire che nella visione globale dell’orologio ciò che risalta di più è l’aspetto lucido, ponendo il segnatempo di diritto nella classe degli orologi di una certa eleganza.

Visione globale dell'orologio: le parti lucide risaltano maggiormente
Visione globale dell’orologio: le parti lucide risaltano maggiormente

Il bracciale, solido e di ottima fattura come di consuetudine, ha le stesse caratteristiche della cassa e alterna le maglie centrali satinate alle maglie lucide laterali. Di positivo abbiamo la solidità dell‘acciaio pieno sia per maglie che per finali, mentre di negativo la solita scelta di utilizzare perni e collari per togliere/aggiungere le maglie. La chiusura a farfalla è comoda e di ottima fattura.

Alternanza di maglie lucide e satinate per il bracciale
Alternanza di maglie lucide e satinate per il bracciale

Dettaglio della clasp che mette in evidenza la qualità costruttiva
Dettaglio della clasp che mette in evidenza la qualità costruttiva

Il calibro incassato è l’ottimo H10 di derivazione ETA 2824-2; si tratta di una versione modificata del famoso movimento, realizzata in esclusiva per casa Hamilton. Questo è uno dei vantaggi dello Swatch Group e cioè avere la possibilità di montare calibri realizzati per ogni marchio, visto che ETA fa parte del gruppo stesso.

La personalizzazione avviene un po’ su tutto il treno ingranaggi ma ciò che salta all’occhio è la modifica al bariletto e l’eliminazione della cosiddetta “racchetta” (il regolatore dello scappamento). Quando volete verificare se il calibro montato sul vostro Hamilton è un 2824-2 o un H10, guardate subito se è presente la racchetta di regolazione e avrete il responso.

In soldoni, la racchetta è quella sorta di protuberanza che termina con + e – , ed ha lo scopo di “aggiustare” il ritardo o l’anticipo del tempo.

2824 vs H10
A sinistra il calibro Eta 2824-2, la freccia indica la racchetta. A destra il calibro Eta H10 del Viewmatic; risulta evidente l’assenza della regolazione

Ciò che mi ha colpito è la solidità che si percepisce nel momento in cui si va ad utilizzare la corona di carica per dare qualche giro in manuale: un feedback qualitativo veramente elevato.

La riserva di carica raggiunge la eccezionale durata di circa 80 ore, utile per chi come me ha diversi orologi da alternare al polso. Ultima cosa da notare è la personalizzazione del rotore con il marchio e il logo (H) di Hamilton. Tutto questo è ben visibile grazie al fondello trasparente.

Gli aspetti negativi dell’Hamilton Viwematic

Ogni tanto (e menomale) mi risulta difficile trovare i lati negativi di un segnatempo, ma con un po’ di buona volontà si riesce sempre.

  • La forma della cassa. Essendo asimmetrica può piacere come no, personalmente penso che in un segnatempo classico come questo sarebbe stato meglio rimanere all’interno dei soliti canoni. Se non altro per la pulizia visiva e per contenere le dimensioni.
  • I collarini. La clasp a farfalla non permette di suo alcuna micro regolazione della lunghezza del bracciale, le clasp tradizionali hanno invece quei forellini per la regolazione e in 30 secondi si cambia lunghezza. Alla luce di ciò il sistema perni e collari che utilizza Hamilton è fuori luogo in quanto macchinoso e dispendioso in termini di tempo.

Conclusioni riassuntive

Possiamo tranquillamente affermare che l’Hamilton Jazzmaster Viewmatic è un signor orologio, uno di quei segnatempo ai quali è ben difficile imputare mancanze o cadute qualitative. Se consideriamo poi la fascia di prezzo entro la quale viene venduto (abbondantemente sotto i 1000 euro), possiamo trarre la conclusione che non ha rivali.

Non è il solito Hamilton “da battaglia” ma è un orologio versatile ed elegante che può essere indossato anche come uno sportivo.

Ed ora una utile galleria fotografica del segnatempo.

Hamilton Jazzmaster Viewmatic H32665131

Diametro cassa: 40mm circa
Larghezza bracciale: 20mm
Lug to lug: 49mm
Vetro: Zaffiro antigraffio
Impermeabilità: 50 metri

Hamilton Jazzmaster Viewmatic referenza 32665131

Disclaimer: Sono un appassionato collezionista con limitate nozioni tecniche e tanta voglia di studiare. Le recensioni qui riportate rappresentano esclusivamente un parere personale e sono frutto di esperienza diretta. Gli orologi recensiti sono stati tutti da me posseduti nel tempo.

Un commento

  1. Pingback: Hamilton Khaki Field Mechanical Officer, H69519133 ⋆ Recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.